Workshop di Fotografia

WORKSHOP FOTOGRAFICO di Giovanni Cocco a Velika Hoča. 

L’enclave di Velika Hoča (pronuncia Velica Occia), è un non luogo. Villaggio serbo, il più ricco tra le enclavi, vive accerchiato da possedimenti albanesi, in un Kosovo indipendente che fa fatica a riconoscere la specificità del territorio, coltiva e custodisce il Vranac, il vitigno di area balcanica che regala un vino robusto, dal sapore forte.

Velika Hoča potrebbe essere Montalcino o uno degli innumerevoli borghi toscani, adagiati su colline fruttuose e ricche di tralci. Potrebbe continuare a ricordare il passato, innanzi alle chiese medievali che puntellano il villaggio, ricordo di una ricchezza garantita dalle cantine dei monasteri, potrebbe specchiarsi nel crepuscolo di Sveti Jovan, dove il rosso del tramonto si confonde, con il verde dei minareti che popolano le valli in lontananza e il blu perfetto delle montagne d’Albania.
Potrebbe essere un luogo felice, se si riuscisse a tacitare la memoria del traffico d’organi umani e dei rapimenti, delle espulsioni di oltre milletrecento persone, dell’apartheid sul suolo d’Europa.
Velika Hoča è tutto questo e molto ancora, è il villaggio che strega Peter Handke: “… il popolo serbo di questa minuscola enclave è stato la mia ispirazione per l’ultimo libro (I cuculi di Velika Hoča). È una popolazione che ha subito e sta subendo ogni genere di sopruso e violenza dai nuovi despoti della regione. Se non reagissi a quest’ingiustizia fatta a un popolo e di cui anch’io mi sento responsabile, non potrei considerarmi uno scrittore. Mi sento in dovere di raccontare… i perdenti, perché solo i perdenti sognano un futuro migliore: i vincitori non sognano più».

Nel villaggio dove i perdenti sognano e i cuculi cantano, a Velika Hoča, il reporter italiano Giovanni Cocco, decide, con il supporto di Amici di Decani di cui è socio fondatore, di organizzare un workshop fotografico, per raccontare una storia d’amore e segregazione, la passione del popolo serbo, la vita quotidiana nei Balcani ai tempi delle enclavi. Decide di farlo in concomitanza con una strepitosa iniziativa solidale: “Trampolisti Fotografi”; un seminario artistico a cura di Monika Bulaj, che insegnerà ai bambini a fotografare e andare sui trampoli.
L’intera enclave – ci racconta Cocco – sarà il set fotografico ideale per esprimere, l’energia che si percepisce semplicemente visitandola”.

Scarica cliccando qui, il flyer del workshop

WORKSHOP FOTOGRAFICO
Durante il workshop di nove giorni, Giovanni Cocco illustrerà il percorso di nascita di un progetto fotografico, descrivendone tutte le fasi di realizzazione: dall’individuazione dell’idea, alla logica e ideazione del processo di scrittura, fino alla realizzazione e all’editing finale.
Ogni partecipante si dedicherà alla realizzazione di un progetto fotografico sull’enclave di Velika Hoča. Gli allievi impareranno a trovare il proprio modo di raccontare l'enclave cercando di porre l'attenzione su come accedere, guadagnare la fiducia e vivere vicino alle persone che vogliamo fotografare.
Parallelamente agli aspetti tecnici - incentrati proprio su questo - cercheremo di indirizzare ogni progetto individuale a un vero lavoro professionale.
Il corso prevede anche la lettura del portfolio degli allievi. Attraverso l’analisi delle immagini, Cocco fornirà strumenti critici e di analisi per comprendere come il linguaggio del reportage possa essere applicato ai media, tradizionali e non, e illustrerà, presentando i suoi lavori più recenti, tutti i passaggi necessari per giungere alla pubblicazione.

WORKSHOP di FOTOGRAFIA - programma

23 agosto, venerdì
Raduno all’aeroporto di Verona e partenza per Pristina. Trasferimento a Velika Hoča.

24 agosto sabato
Briefing mattutino
Lavoro sul campo - Velika Hoča (enclave e backstage “Trampolisti Fotografi)
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

25 agosto domenica
Briefing mattutino
Lavoro sul campo - Velika Hoča (enclave e backstage “Trampolisti Fotografi”)
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

26 agosto lunedì
Briefing mattutino
Lavoro sul campo - Velika Hoča (enclave e backstage “Trampolisti Fotografi”)
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

27 agosto martedì
Briefing mattutino
Visita al Monastero di Gracanica
Visita al Gazimestan
Visita alla città di Mitrovica
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

28 agosto mercoledì
Briefing mattutino
Lavoro sul campo - Velika Hoča (enclave e backstage “Trampolisti Fotografi)
Visita notturna alla città di Prizren
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

29 agosto giovedì
Briefing mattutino
Visita al Patriarcato di Pec
Visita al Monastero di Decani – possibilità di assistere al Kanone di supplica al Santo Re Stefan Decanski
Briefing serale - analisi del lavoro svolto

30 agosto venerdì
Briefing mattutino
Lavoro sul campo - Velika Hoča (enclave e backstage “Trampolisti Fotografi)
Parata lungo le vie del villaggio dei trampolisti, con banda balcanica al seguito.

31 agosto sabato
Briefing di chiusura workshop
Scelta dei lavori per le mostre
Trasferimento a Prizren per seguire la parata lungo le vie cittadine dei trampolisti, con banda balcanica al seguito.

1 settembre domenica
Partenza per l’Italia.

  • Specifiche del viaggio

Il workshop viene effettuato ad esclusivo scopo umanitario e culturale, pertanto l'organizzazione dello stesso è priva di lucro ed è riservato esclusivamente ai soci in regola con le quote sociali dell'Associazione Amici del Monastero di Dečani.

I trasferimenti in Kosovo e Metohija sono garantiti in minibus privato con autista.

Sará sempre presente un accompagnatore che parla italiano e un interprete di lingua serba.

Gli accomodamenti sono previsti sempre in camera doppia e in strutture BB.

Nella quota di partecipazione non sono incluse le bevande, i pasti in aeroporto ed i trasferimenti nazionali.

Il costo della quota di partecipazione è di Euro 1.500,00 a persona. La quota deve essere versata secondo le seguenti modalità: il 50% (€ 750,00) all’atto della prenotazione (entro e non oltre il 30 luglio 2013), il restante 50% (€ 750,00) entro il 15 agosto 2013.

I versamenti devono essere effettuati presso il conto corrente dell’Associazione Amici di Dečani, Iban n° IT62 M 05034 44250 000000000043 intestatario Andrea Lampo - Fundraiser Amici di Dečani, la causale deve essere indicata come: Quota partecipazione Workshop fotografico (I rata o saldo).

Qualsiasi comunicazione inerente il viaggio deve essere inoltrata alla segretaria di Amici di Decani,  Anna Murgia – email: anna@amicididecani.it  mobile: +39.335.87.37.354, per informazioni tecniche relative al workshop è possibile contattare lo studio di Giovanni Cocco info@giovannicocco.it

Il gruppo sarà composto da minimo 4, e massimo 7 persone

Le quote versate a titolo di partecipazione non potranno essere rimborsate anche in caso di mancata partecipazione per qualsiasi motivo indipendente dall'organizzazione.

Il documento necessario per accedere in Kosovo, per i cittadini italiani, è il passaporto in corso di validità.

Il versamento della quota di partecipazione, anche parziale, significa la piena accettazione  delle specifiche del viaggio quali regole del medesimo, che disciplinano i rapporti tra le parti.

  • Informazioni

A volte un viaggio in Kosovo e Metohija può essere disagevole. Spesso dopo le 19.00 l’energia elettrica viene erogata da generatori; può risultare difficile fare una doccia, lo standard delle strutture alberghiere è basso rispetto al metro di valutazione europeo. Per contro, l’ospitalità presso le famiglie nelle enclavi, risulta di sovente, nonostante le difficoltà, la parte più emozionante dell’intera esperienza.

Nel mese di Agosto, il clima di Kosovo e Metohija è caldo continentale e a volte mutevole, belle giornate con spruzzate di pioggia, brevi ma intense. Si consiglia di utilizzare un abbigliamento adeguato alla stagione. E’ opportuno avere un ricambio per le calzature o scarpe impermeabili da trekking.

Durante le funzioni religiose è buona educazione chiedere il permesso per fotografare e avere un abbigliamento consono e decoroso. Per le donne è gradito il foulard sul capo. All’interno delle mura dei Monasteri è proibito fumare.

Richiedi a anna@amicididecani.it il modulo di adesione all’associazione.

A norma del D.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, in materia di contratti di fornitura di beni e servizi, si precisa che la sopra indicata proposta é puramente indicativa e l’Associazione Amici di Dečani si riserva di modificare gli itinerari e le mete anche in corso del viaggio.