Vojin a casa

Il nostro Vojin Pavlović si appresta a lasciare San Donato Milanese, dopo 45 giorni trascorsi in ospedale, un severo intervento cardiaco, la giusta riabilitazione, è pronto a tornare a casa con una nuova valvola cardiaca, perfettamente guarito.

“È stata un’esperienza interessante – ci racconta Vojin – ho conosciuto tante persone che si sono prese cura di me, senza nemmeno avermi conosciuto prima, una specie di miracolo. Vorrei ringraziare tutti, nome per nome, ma temo di dimenticare qualcuno e allora vorrei esprimere la mia riconoscenza a tutto il personale del Policlinico San Donato, di San Donato Milanese, medici, chirurghi, infermiere, al Vescovo Teodosije e all’Eparhija di Raska e Prizren, alle associazioni Amici di Dečani e Cuore Fratello, ai volontari che mi hanno accudito, alla nostra mediatrice culturale Jasmina Andonović, a tutte quelle persone che ci sono state vicine e ci hanno sostenuto, anche e soprattutto nei momenti difficili. Grazie a tutti ed uno speciale ringraziamento a Clara, Paolo e Edmondo, loro sanno il perché. Auguro a tutte le persone che stanno male di incontrare le stesse persone buone che ho incontrato io e che mi hanno permesso di sperare in una vita nuova e normale”.