MISSIONE COMPIUTA

I numeri sono stati veramente impegnativi, dodici medici, quattro traduttori e mediatori culturali, sette enclavi, cinque istituti scolastici, oltre 350 bambini visitati senza distinzione di etnia, fede o nazionalità. Questo è stato il messaggio di pace e riconciliazione di Docs for KiM in Kosovo e Metohija.

“È stata un’esperienza interessante che ci ha profondamente arricchito – così il responsabile scientifico della missione, il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Statale di Milano, prof. Gianvincenzo Zuccotti un’esperienza a cui continueremo a dare seguito, magari in forme nuove ma sempre al servizio dei più deboli, dei bambini di Kosovo e Metohija”.
“Tutto ciò che avete fatto a questi bambini, il sollievo che gli avete regalato, nostro Signore ve lo donerà moltiplicato per dieci”, ha augurato S.G. Teodosije, Vescovo di Raška Prizren, alla delegazione.
“È stata ancora una volta un’esperienza fantasticaDario Dilillo, pediatra e responsabile operativo della missione - con dei colleghi meravigliosi che non si sono risparmiati di fronte alla grande umanità che ci è venuta incontro”.
La squadra completa di quest’anno è stata composta dal Prof Gianvincenzo Zuccotti, dott. Dario Dilillo, Prof.ssa Valentina Fabiano, Dott. Marco Sala, Dott. Fabio Meneghin, Dott.ssa Stefania Bova, Dott.ssa Giulia Zichichi, Dott.ssa Arianna Sangiorgio, Dott.ssa Erica Pendezza, Dott. Marco Sartorio e Dott. Giorgio Martini.
Assistiti dal nostro amico Pietro Favaro e coadiuvati splendidamente dai nostri mediatori culturali, Slavica Paolillo, Ljiljana Petrović, Sanja Djuričić e Mirko Vasić.
Non erano in Kosmet, ma il loro amore e la loro partecipazione è stata avvertita da tutti: grazie Alessandra Bosetti e Chiara Pennacchioni.
Clicca qui per vedere il filmato