Accanto al molo audace

“Sono stato catturato dal Monastero di Dečani”. Così ha esordito Paolo Rumiz, all’inaugurazione di ILT, Illumina le Tenebre, al Magazzino delle Idee di Trieste. “I Balcani, sono stati una parte rilevante della mia vita professionale e non; ho attraversato la dissoluzione della Jugoslavia, ho il timore di aver compreso come l’Europa si stia avviando sempre più speditamente verso un processo di balcanizzazione. Sono stato a Velika Hoča, conosco i volti che Federica ha ritratto, sono testimone di una sofferenza che non viene determinata da appartenenze etniche o religiose ma da interessi economici e criminali”.

L’analisi di Rumiz è netta, chiara e trova un uditorio attento e interessato.
“E’ necessario stimolare la curiosità di chi vuole conoscere e conoscendo cercar di porre rimedio alle emergenze, essendo sempre pronti alla solidarietà e all’accoglienza” così l’Assessore alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti.
“Singolare il fatto, che una piccola enclave di Kosovo e Metohija, possa catalizzare l’attenzione di artisti, scrittori, diventare topos, luogo di riscatto e di speranza” Antonio Giusa direttore dell’Ente regionale per il patrimonio culturale della Regione Friuli Venezia Giulia.

Una puntuale disamina storica, ricca di spunti e testimonianze personali, l’ha fatta Alessandro Gori che ha curato l’introduzione al volume Illumina le Tenebre.
“Non ho fatto scelte di parte – ha dichiarato Federica Troisi – ma ho prediletto, come sempre più spesso mi accade, i più deboli. Laddove c’è maggiore necessità, io mi sento attratta come dalla forza di un magnete”.

Il magazzino delle Idee di Trieste, ha poi prestato con un allestimento fantastico, lo scenario migliore per godere le opere della fotografa reggiana e la colonna sonora inedita di Giovanni Lindo Ferretti.
“Sono particolarmente lieta – ha dichiarato il Prefetto di Trieste, la dott.ssa Anna Paola Porzio che ha concesso il proprio patrocinio all’evento – di poter apprezzare questo lavoro, che ha un’intensità incredibile e restituisce al visitatore l’emozione che si prova attraversando i Balcani e la storia che ne deriva”.

Un folto pubblico ha coronato l’inaugurazione, impreziosito dalle presenze autorevoli di chi ha incarnato ed incarna il senso alto di appartenenza europea del popolo serbo, che da secoli ha espresso la città di Trieste, un sentito grazie va a Padre Raško Radović ed alla prof.ssa Marija Mitrović.

ILT – Illumina le Tenebre
Magazzino delle Idee – Corso Cavour 2 – Trieste
Fino al 17 settembre